La Detersione: facciamo chiarezza!

Tutti sappiamo quanto sia fondamentale il passaggio della detersione nella propria skincare routine, ma sei sicura di effettuarlo bene e sulla base delle tue esigenze? Scopriamone di più insieme…

Sono una ragazza acqua e… latte detergente!


Nell’ambito del mio lavoro mi capita molto spesso di dover sfatare il vecchio detto che accosta l’acqua al sapone, proprio perché quest’ultimo non è affatto il miglior alleato per lavarsi il viso. Anzi!


Per questo la detersione rappresenta il primo e insostituibile step per prenderci cura al meglio della pelle. Tuttavia, parlare di “detersione” in maniera approssimativa e generica non solo è sbagliato, ma è anche impossibile.


Ma la detersione è uguale per tutti?


Qui tocchiamo un tasto dolente. In commercio esistono mille detergenti, schiume, gel, mousse, burri, salviette… tutti prodotti che promettono e assicurano di detergere al meglio il tuo viso. Ma sei davvero certa di conoscere quale fra questi rappresenti l’alternativa migliore per le tue necessità?


Tipologie di detersione


Facciamo un passo indietro quindi, e partiamo dal principio. Sappi che esistono due tipologie distinte di detersione, ovvero:


· detersione per affinità

· detersione per contrasto


La detersione per affinità

Qui vale il detto “il simile scioglie il simile”. Consiste nell’utilizzo di un detergente a base oleosa che, proprio per affinità, asporta il sebo in eccesso e la sporcizia dalla pelle. È l’alternativa più delicata, perché non impoverisce la pelle e la rispetta al 100%.


La detersione per contrasto ⠀

La detersione per contrasto contiene tensioattivi, che sgrassano la pelle in profondità togliendo molto sebo e sudiciume. Potresti pensare che sia migliore per la sua azione intensa, in realtà risulta molto più aggressiva sulla pelle. Questo perché il prodotto tende a togliere più sebo di ciò che dovrebbe, agendo anche sul sebo “buono” che forma il nostro film idrolipidico. Ciò impoverisce la pelle, e incoraggia la formazione di nuove impurità.


Se una è troppo delicata e l’altra troppo aggressiva: c'è una terza alternativa?


Non siamo tutti uguali, e questo tu lo sai bene. C’è chi si trova bene con una detersione per affinità e chi con una per contrasto, ma esiste anche chi non trova un compromesso fra le due. In realtà questo compromesso esiste eccome, e si chiama:


Doppia Detersione

La doppia detersione segue due step principali. La prima fase ricalca ciò che già sappiamo fare con al detersione per affinità, mentre il secondo step segue le indicazioni della detersione per contrasto.


Come si fa una doppia detersione?

Massaggia qualche goccia di olio sul viso, e poi rimuovi il tutto con una mousse detergente. L’olio ha il compito di schermare la pelle, evitando ai tensioattivi di impoverirla.


E tu? Quale detersione utilizzi? à Condividi questo post per avere un consiglio personalizzato sulla detersione migliore per la tua pelle!

340 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti